Osservatorio Astronomico Sormano - Sormano (CO) Italy

Il futuro sostenibile

  • Autore: Lorenzo Pinna

Il futuro sostenibile

Descrizione:

La civiltà tecnologica ci ha regalato un'epoca di benessere e progresso senza precedenti, ma al prezzo di una trasformazione radicale dell'ambiente in cui viviamo. Estinzioni di massa, deforestazione, fenomeni climatici estremi: gli effetti collaterali del riscaldamento globale sono tutt'intorno a noi. Dopo aver messo l'energia dei combustibili fossili al servizio dei suoi progetti prometeici, l'umanità è chiamata allo sforzo di convertire l'infrastruttura globale per renderla sostenibile sul lungo termine. Realizzare questa transizione richiede grandi sfide tecnologiche, ma anche politiche, economiche, culturali. In questo libro, superando il dibattito tra catastrofismo e scetticismo, Lorenzo Pinna ci racconta pragmatismo come possiamo vincere la sfida della conversione ecologica.

Recensione:

A volte noi astrofili non prestiamo troppa attenzione a quel sottile strato di atmosfera che ci separa dallo spazio aperto: cosa sono qualche decina di km a fronte degli anni luce? Eppure qualcsoa sta succedendo in questo esile velo protettivo... pertanto riportiamo un pò di dotta divulgazione su un tema assai "caldo".

Inutile prevedere la catastrofe imminente come quotidianamente viene ripetuta da media, politici e ambientalisti alla caccia di audience, consensi e finanziamenti. Numeri e dati ci dicono che il cambiamento climatico in corso sia attribuibile all'influenza umana (anche se il consenso scientifico non è così assoluto come si possa credere): ...e se poi così non fosse (magari l'aumento di CO2 nell'atmosfera è frutto di uno sbilanciamento naturale come già successo nel passato, anche se non con queste dinamiche), è palese la non sostenibilità dell'impatto dei Sapiens sul mondo (la Storia ce lo dice da millenni, anche prima della rivoluzione industriale): oggi l’88% dell’energia richiesta dal nostro tenore di vita proviene da fonti fossili esauribili (petrolio, carbone e metano).

Non diamo la colpa solo alle centrali termoelettriche, ma guardiamo anche alla deforestazione, agli allevamenti intensivi, ai trasporti, alle abitudini alimentari .... senza prendere posizioni utopiche (100% rinnovabili, trazione solo elettrica, vegetarismo, decrescita ,...). Ci sono ancora tre miliardi di persone (due devono ancora nascere) che entro qualche decennio vorranno raggiungere il welfare del mondo occidentale: a metà secolo, ciò farà aumentare del 50% il consumo di energia primaria e solo un quarto di essa sarà prodotta con fonti rinnovabili! Il problema ha dimensioni così colossali e planetarie che va affrontato a livello globale, in tutti i modi possibili ricorrendo a tutte le strade percorribili (efficienza, nucleare, idrogeno, stoccaggio, biofuels, ...) senza inutili dietrologie e ipocrite prese di posizione.
Una lettura semplice, rigorosa e con dati affidabili; un vero peccato quel pacchiano refuso a pagina 21 dove l'Ozono viene scambiato per un isotopo dell'Ossigeno!

Voto: 3.5/5

PROSSIMO APPUNTAMENTO

BOLLETTINO ASTRONOMICO

Scarica il Bollettino Astronomico mensile a cura del Liceo Galilei di Erba

SOLE IN REALTIME

Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie.

Maggiori Informazioni chiudi