Osservatorio Astronomico Sormano - Sormano (CO) Italy

Quando si parla di osservazione di supernove, il terreno di caccia ideale è sicuramente la galassia NGC 6946. Conosciuta anche con il nome di Fireworks Galaxy (Galassia Fuochi d’Artificio) e situata al confine tra le costellazioni del Cigno e del Cefeo ad una distanza di circa 20 milioni di anni luce, la NGC6946 è da considerarsi come una vera e propria miniera d’oro per tutti gli appassionati di queste esplosioni stellari; essa detiene infatti il record tra le galassie all’interno della quale è stato finora osservato il maggior numero di supernove negli ultimi cento anni.

Le statistiche sono state aggiornate dopo la scoperta della SN2017eaw che risulta così essere la decima e quasi a voler rimarcare l’evento, questa supernova è apparsa a cento anni esatti dall’individuazione del primo oggetto di questo tipo all’interno della Fireworks, la SN1917A osservata da George Ritchey, celebre inventore della configurazione ottica Ritchey –Chretien per telescopi riflettori. La 2017eaw è invece stata individuata dall’astrofilo statunitense Patrick Wiggins (ormai giunto alla sua terza scoperta di questo tipo di oggetti) lo scorso 14 maggio; il giorno successivo due osservatori cinesi hanno confermato l’osservazione e ne hanno studiato le spettro di emissione ed altre caratteristiche fisiche, catalogandola come Supernova di tipo II-P; si tratta di una particolare categoria di supernove, generate dall’esplosione di una stella gigante rossa relativamente giovane e di massa pari a circa 15 volte quella del nostro Sole, la cui luminosità rimane pressoché costante e invariata per alcune settimane anziché calare rapidamente in pochi giorni come le supernove più comuni.

Proprio la sua luminosità ci consente di registrare un altro record: al momento della scoperta, la SN 2017eaw presentava una magnitudine apparente pari a 12,6, rendendola di fatto la supernova più luminosa del 2017 e una delle più brillanti degli ultimi anni (per lo meno, per quanto riguarda il nostro emisfero). Questa caratteristica la rende un oggetto alla portata anche di telescopi relativamente piccoli ed inoltre la Fireworks, con tutti i suoi colori che sembrano dovuti ad incredibili giochi pirotecnici (vedi link nostra gallery) è ben visibile nei nostri cieli nella seconda metà della notte. Nell’immagine un confronto della Galassia Fireworks ripresa pochi giorni fa dove la supernuova è indicata da due trattini colorati ed una più vecchia ripresa nel maggio 2012. In un'altra immagine scattata la notte del 1 giugno è evidenziata nella bella galassia NGC 3938 una luminosa supernova, SN2017 ein, scoperta il 25 maggio scorso da Ron Arbur.

Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie.

Maggiori Informazioni chiudi