Osservatorio Astronomico Sormano - Sormano (CO) Italy

La cometa è stata scoperta dall’astrofilo australiano Terry Lovejoy, un abitué di questo tipo di osservazioni avendo già individuato altri cinque oggetti di questo tipo negli ultimi anni, tra cui la 2013 R1 e la 2014 Q2 che ci hanno tenuto compagnia negli ultimi periodi natalizi. La nuova E4 è stata scoperta lo scorso 13 marzo, quando ancora brillava alla magnitudine 15. La cometa inizialmente visibile solo nell’emisfero australe è poi passata nell’emisfero nord una decina di giorni dopo la sua prima identificazione divenendo quindi visibile ai nostri telescopi.

Si tratta di una cometa a lunghissimo periodo, visto che i primi calcoli stimano un periodo di rivoluzione pari a quasi 600 000 anni.

Nel suo avvicinamento al Sole i primi giorni di aprile ha avuto un improvviso aumento di luminosità guadagnando circa 4 magnitudini portandosi al limite della visibilità ad occhio nudo. Non potevamo lasciarci scappare l’occasione di fotografarla con la sua lunga e sottilissima coda nonostante occorresse fare una levataccia in quanto visibile poco prima del sorgere del Sole nella costellazione di Pegaso.

Altre due immagini le ha ottenute un nostro socio dal suo piccolo osservatorio a Bellagio.
Nella prima scattata il 6 aprile si nota una coda completamente trasformata a soli due giorni dallo scatto fatto a Sormano il che lasciava sperare in una appariscente cometa approssimandosi al perielio previsto per il 23 aprile. L’ altro scatto, all’alba del 20 aprile, mostra purtroppo una cometa molto indebolita tanto che alcuni ipotizzano una disgregazione del nucleo cometario cancellando così ogni positiva speranza di poter ammirare una bella cometa nei cieli estivi.

Ma la speranza è l’ultima a morire, Un'altra cometa, la C/2015 ER61 Panstarrs , è in “outburst” cioè brilla più delle previsioni iniziali. Attualmente è immersa nella luce dell’alba bassissima sull’orizzonte. Se continuerà a mantenersi così “attiva” potrebbe essere un premio di consolazione nel mese di giugno . Seguiteci nelle prossime news.

Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie.

Maggiori Informazioni chiudi