Osservatorio Astronomico Sormano

Localita' Colma del Piano - 22030 Sormano (CO) Italy


Osservatorio Logo 25anni
Foto header Osservatorio Sormano
<< Torna alle news
Il pianeta dei record
pubblicato il: 02 novembre 2011
Per i numerosi record che detiene, Giove è un pianeta da Guiness dei Primati. E’ innanzitutto il più grande, con un diametro undici volte maggiore di quello terrestre. Il suo volume è tale che potrebbe, in pratica, contenere tutti gli altri pianeti del Sistema Solare.

Tuttavia, le enormi dimensioni di Giove non gli impediscono di ruotare su se stesso più velocemente di ogni altro pianeta: un giorno su Giove dura poco meno di dieci ore. Insomma, è come se fosse un elefante che piroetta come un ballerino!

Inoltre Giove segna il confine dei pianeti rocciosi da quelli gassosi. Da Giove in poi, infatti, tutti i pianeti sono delle immense sfere di gas, ad eccezione di Plutone che comunque è ormai declassato a pianeta nano, e tra di essi è quello che presenta la composizione chimica più simile al nostro Sole: più dell’80 % è idrogeno, mentre la percentuale restante è costituita da elio e composti semplici dell’idrogeno, quali metano, ammoniaca e acqua.

Poiché i pianeti gassosi non hanno una superficie solida, nessun uomo o navicella potrà mai atterrare su Giove, malgrado il materiale gassoso dell’atmosfera diventi progressivamente più denso avvicinandosi al centro del pianeta, fino a formare un oceano di idrogeno ed elio liquidi, compressi sotto migliaia di chilometri di atmosfera.

Giove detiene, anche, il record della tempesta più violenta, grande e durevole del Sistema Solare. Nell’immagine è l’ovale non molto contrastato rispetto alle regioni circostanti, posto sotto l’equatore del pianeta. Si tratta di una gigantesca tempesta, chiamata Grande Macchia Rossa, assimilabile ad un uragano sulla Terra che dura almeno da 400 anni ed è così vasta da poter contenere circa tre volte il nostro pianeta. Anche la struttura ovalizzata violetta visibile sopra l’equatore è una tempesta, ma di intensità minore e avrà vita breve.

Non siamo abituati ad uragani così violenti e persistenti, perché sulla Terra essi, dopo essersi formati in mare, si dissolvono nel giro di pochi giorni quando raggiungono la terraferma, a causa dell’attrito che si genera. Su Giove, ciò non avviene, perché non ci sono continenti in grado di generare l’attrito necessario al dissolvimento della tempesta.

Infine, Giove è circondato dalla famiglia di satelliti più numerose del Sistema Solare. Il pianeta ne ha più di sessanta! Anche se la gran parte sono piccoli corpi rocciosi di pochi chilometri di diametro, alcuni sono grandi quanto la nostra Luna, come Io. Riuscite a vederlo nell’immagine? E’ il cerchietto bianco brillante a destra della Macchia Rossa, praticamente attaccato alla sua ombra, proiettata sulla superficie di Giove.

Non c’è che dire, Giove, sei nato per essere un vincente. Quale sarà il tuo prossimo record? Chi vivrà vedrà!
Tieniti sempre aggiornato sui principali avvenimenti Astronomici !!
News, Approfondimenti, la Galleria Fotografica ed inoltre il calendario delle Aperture e degli Eventi.
Iscriviti alla nostra newsletter.