Osservatorio Astronomico Sormano

Localita' Colma del Piano - 22030 Sormano (CO) Italy


Osservatorio Logo 25anni
Foto header Osservatorio Sormano
<< Torna alle news
Esplosione Titanica
pubblicato il: 13 settembre 2011
Ti ricordi l’ultima volta che hai utilizzato una bussola per orientarti? La direzione del suo aghetto ti avrà fatto ritrovare la giusta via del ritorno, indicandoti il nord.

Poniamo una domanda un po’ strampalata: una bussola potrebbe servirci ad orientarci sul Sole, ipotizzando di poterci camminare sopra?
La risposta è no! Lo sai perché?
La Terra ruota come un corpo rigido, quindi il suo campo magnetico è semplice: ha due poli, nord e sud, uniti dalle linee di forza magnetiche, che rimangono sempre separate le une dalle altre, lungo le quali si direziona l’ago della bussola.

Sul Sole, invece, ci sono centinaia di campi magnetici. La nostra stella, inoltre, essendo una palla di gas non ruota come un corpo solido: all’equatore gira più velocemente che ai poli. Succede allora che le linee di forza dei suoi numerosi campi magnetici si attorcigliano, mischiandosi e creando una rete inestricabile dove, in alcuni punti, il campo è così intenso da rallentare la risalita del calore dal centro del Sole. Si creano di conseguenza le famose macchie, dove la temperatura scende di un migliaio di gradi rispetto alle regioni circostanti.

Quando, invece, le linee di forza vengono così distorte da toccarsi, il campo immagazzina un’ingente quantità di energia magnetica che poi sprigiona, comportandosi come un elastico allungato e poi rilasciato: scattando libera l’energia accumulata durante l’allungamento.

Ebbene, qualcosa di simile accade con le linee di forza, le quali, improvvisamente, cedono la loro energia magnetica generando la più colossale esplosione del sistema solare: i brillamenti. Si otterrebbe lo stesso effetto se ricoprissimo tutta le terre emerse del nostro pianeta con uno strato di dinamite spesso un metro e lo facessimo saltare!

Le regioni del Sole interessate dai brillamenti appaiono biancastre, poiché in quei punti la temperatura raggiunge valori elevatissimi , circa 10 milioni di gradi!
Nell’immagini di destra puoi ammirare sopra un gruppo di macchie una di queste titaniche esplosioni, mentre in quella di sinistra è visibile un altro gruppo, per ora più ”tranquillo”. Ma………. per quanto tempo rimarrà tale?
Tieniti sempre aggiornato sui principali avvenimenti Astronomici !!
News, Approfondimenti, la Galleria Fotografica ed inoltre il calendario delle Aperture e degli Eventi.
Iscriviti alla nostra newsletter.