Osservatorio Astronomico Sormano

Localita' Colma del Piano - 22030 Sormano (CO) Italy


Osservatorio Logo 25anni
Foto header Osservatorio Sormano
<< Torna alle news
Brillamento settembrino
pubblicato il: 06 settembre 2011
Ci risiamo! In questo inizio di settembre, quindi a poco meno di un mese dal violentissimo brillamento solare del 9 agosto scorso, sulla superficie della nostra stella si è generata un’altra violenta esplosione seguita subito dopo da un’imponente Espulsione Coronale di Massa (CME), visibile nel filmato.
  Per fortuna questo brillamento settembrino, come quello precedente, è nato da un gruppo di macchie che si trovava vicino al margine del Sole.

Quindi le particelle e le radiazioni emesse non sono state scagliate direttamente verso la Terra.
Se ciò fosse avvenuto, alcuni satelliti sarebbero andati in tilt e la salute degli astronauti a bordo della Stazione Spaziale sarebbe stata messa a repentaglio.

  Ciò nonostante, l'intensità dell’esplosione è stata così forte da colpirci di “striscio”, provocando delle interferenze nelle comunicazioni radio.
  Se clicchi sul grafico e lo osservi bene vedrai, infatti, come il rilevatore dei disturbi radio nella banda delle VLF dell’osservatorio ha immortalato l’arrivo delle radiazioni più energetiche, quelle X, emesse dal brillamento.   Noterai come il 4 settembre, una domenica uggiosa con la pioggia che cadeva incessantemente, l'intensità dei segnali radiofonici sia aumenta bruscamente poco prima del mezzogiorno di Greenwich (UT), corrispondente a circa le due del pomeriggio in Italia.

  Questo “picco radio” è associato all’arrivo, nelle vicinanze della Terra, di un flusso di raggi X di intensità M3.
La classificazione dei brillamenti solari si basa su quattro livelli di “luminosità X”. Il primo livello, il più debole, è B, seguito da C, M e per ultimo X, il più forte. Ciascun livello è 10 volte più intenso del precedente ed è diviso in valori numerici da 1 a 9.   Ricordiamo che, collegandosi al sito dell’osservatorio, è possibile scaricare il grafico dei tracciati radio VLF, che viene aggiornato automaticamente ogni ora, per scoprire se ci sono dei disturbi radio provocati dal Sole.

 Basta selezionare dal menu principale “Live” e cliccare su “Monitoraggio solare”. Potrete così, anche voi, diventare dei cacciatori di brillamenti solari. La cosa è ancora più bella e intrigante, poiché lo potrete fare senza spostarvi da casa, sia con il bello che con il cattivo tempo!

Tieniti sempre aggiornato sui principali avvenimenti Astronomici !!
News, Approfondimenti, la Galleria Fotografica ed inoltre il calendario delle Aperture e degli Eventi.
Iscriviti alla nostra newsletter.