Osservatorio Astronomico Sormano

Localita' Colma del Piano - 22030 Sormano (CO) Italy


Osservatorio Logo 25anni
Foto header Osservatorio Sormano
<< Torna alle news
Apophis, il 'Distruttore'
pubblicato il: 22 gennaio 2013
L'asteroide 99942, Apophis, è stato il primo asteroide di grandi dimensioni, circa 350 mt di diametro, a serio rischio di impatto con il nostro pianeta.

Subito dopo la sua scoperta - avvenuta nel dicembre 2004 per cui gli era stata assegnata la sigla provvisoria 2004 MN4 - era stata stimata una possibilità di impatto di 1/250 prevista per il 13 Aprile 2029, in pratica una collisione certa.
Le successive osservazioni e misure astrometriche, eseguite in quel periodo anche da noi all'Osservatorio di Sormano, e le concomitanti misure radar (di grande precisione) hanno in seguito ridotto e annullato tale pericolo.

E' stato ricalcolato per quella data un avvicinamento a circa 32.000 km dalla superficie terrestre, per cui al di sotto delle orbite dei satelliti geostazionari posti a 36.000 km. Ulteriori calcoli, sempre eseguiti anche da noi a Sormano, e disponibili nelle liste collegate alla NASA, hanno poi individuato un possibile pericolo in una delle tante traiettorie che i modelli di calcolo avevano individuato dopo l'avvicinamento del 2029 e cioè un possibile pericolo nel 2036: per tale motivo era stato classificato come Virtual Impactor.
All’asteroide venne poi assegnata la numerazione definitiva 99942 e l'appropriato nome di Apophis, il nome greco del dio dell'antico Egitto Apofi, anche detto il “Distruttore”.

Le ultime osservazioni ottiche eseguite dall'osservatorio americano posto alle Hawaii (Pan-STARR) e ulteriori osservazioni radar effettuate nel recente passaggio a “soli” 14 milioni di km dal nostro Pianeta, avvenuto in questo mese di Gennaio 2013, hanno considerevolmente ridotto l'eventualità di impatto con il globo terrestre a 1/230.000, tanto che l'ufficio del JPL-NASA preposto a tale servizio di analisi ha ufficialmente annunciato la drastica riduzione della possibilità di impatto con la Terra nell’ormai prossimo 2036. Se vogliamo prepararci all'osservazione ravvicinata del 2029 non dobbiamo però aspettare molto tempo.
Il prossimo 15 febbraio, infatti, un altro anche se più piccolo asteroide, scoperto il 23 febbraio dello scorso anno all'osservatorio di Maiorca in Spagna, si avvicinerà a soli 30.000 km.

Nel suo rapido movimento tra le stelle, tra le 20 e mezzanotte, questo piccolo asteroide attraverserà le costellazioni del Corvo, della Vergine e della Chioma di Berenice, brillando fino alla magnitudine 7 tanto da essere visibile con un comune binocolo. L'immagine e l'animazione a fianco, realizzate in condizioni di pessimo seeing, mostrano lo spostamento di Apophis tra le stelle della costellazione Poppa la sera del 18 gennaio. L'animazione è il risultato di 5 esposizioni da 60 secondi ciascuna intervallate da pause di 120 secondi.
L'asteroide brillava di magnitudine 16,2 ed era lontano 15 milioni di km da noi.



Link di interesse:
http://www.jpl.nasa.gov/news/news.php?release=2013-017
http://www.brera.mi.astro.it/sormano/teca.html
http://www.brera.mi.astro.it/sormano/Apophis/Sormano_Apophis.html
http://www.brera.mi.astro.it/sormano/mbpl.html
http://en.wikipedia.org/wiki/99942_Apophis
Tieniti sempre aggiornato sui principali avvenimenti Astronomici !!
News, Approfondimenti, la Galleria Fotografica ed inoltre il calendario delle Aperture e degli Eventi.
Iscriviti alla nostra newsletter.