Osservatorio Astronomico Sormano - Sormano (CO) Italy

Non è la solita bufala del web.
Stavolta avremo veramente una super eclissi di Luna in quanto, durante il raro fenomeno di totalità, verrà a trovarsi, nel suo girarci intorno, al perigeo ovvero alla minima distanza dalla Terra. Questa particolare coincidenza ci permetterà di vedere una Luna il 14 % più grande rispetto alla condizione opposta ovvero se l'eclisse coincidesse con l'apogeo, la massima distanza dal nostro Pianeta.
Un appuntamento per questo da NON perdere assolutamente !
La prossima eclissi con superluna al perigeo avverrà tra 18 anni nel 2033 mentre dovremo aspettare il 27 luglio 2018 per una "normale" eclissi di Luna.

Le eclissi si verificano secondo un ciclo, detto ciclo di Saros, calcolato la prima volta dai Caldei circa 2.500 anni fa: un ciclo dura 18 anni e 11 giorni, e in tale periodo si verificano 41 eclissi di Sole e 29 di Luna.

Questa volta l'appuntamento è per la notte-mattina del 28 settembre. Un po' scomodo ma ne varrà la pena. 
Chi seguirà tutte le fasi del fenomeno potrà notare dopo le 02:12 un leggero e costante calo di luminosità della Luna mentre scivola nell'area di Penombra. Un'ora dopo entrando nella cosiddetta zona d'Ombra il calo di luminosità sarà sempre più evidente e marcato fino alla Totalità che durerà dalle 04:11 alle 05:23 con il massimo alle 4:47.
Il chiarore dell'alba ormai prossima disturberà le fasi finali (fortunatamente le meno suggestive) dell'uscita dalla Penombra.
Durante la totalità il nostro Satellite assumerà il suggestivo e caratteristico colore rosso più o meno intenso dovuto anche alle particolari e mutevoli condizioni atmosferiche del nostro Pianeta.

Perchè la Luna diventa rossa?
Tutto è dovuto al semplice fenomeno fisico della rifrazione. L'esempio più comune di questo fenomeno è il cucchiaio nel bicchiere d'acqua, la cui parte immersa ci appare spezzata rispetto a quella esterna.
Durante la sua rivoluzione intorno alla Terra, nelle particolari condizioni di un eclissi, la Luna si trova ad essere nascosta ai raggi diretti del Sole.

I raggi che sfiorano il nostro pianeta, attraversando il sottile strato di atmosfera che ci avvolge, vengono deviati per rifrazione e la fisica ci insegna che quelli con una lunghezza d'onda più lunga, il rosso, continueranno il loro cammino verso la Luna mentre gli altri saranno sparpagliati in tutte le direzioni per il cosiddetto fenomeno della diffusione (scattering). 
Dopo eruzioni vulcaniche importanti che hanno spinto negli strati alti dell'atmosfera una enorme quantità di polveri, si sono osservate eclissi molto più scure ed il disco lunare risultava appena percettibile perchè i raggi della luce solare attraversando l'atmosfera ne venivano assorbiti piuttosto che rifratti.
Quale tonalità ed intensità avrà questo eclissi lo scopriremo insieme dall'Osservatorio di Sormano.
Vi aspettiamo !



Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie.

Maggiori Informazioni chiudi