Osservatorio Astronomico Sormano - Sormano (CO) Italy

Il 19 febbraio scorso nelle immagini riprese dalla sonda SOHO (Solar and Heliospheric Observatory) appare una nuova cometa mentre sfiora il Sole . Classificata come C/2015 D1 Soho , la cometa si “accende” fino alla magnitudine 4 uscendo poi il 21 febbraio dal campo inquadrato.

Sembra sopravvissuta miracolosamente al calore ed alle forze gravitazionale della nostra Stella creando grande attesa tra gli astronomi per poterla riosservare visualmente non appena si allontanerà dai bagliori del Sole.

Anche a Sormano, dopo la pubblicazione dei dati orbitali MPC, ci siamo allertati puntando il telescopio nella posizione dove si doveva ritrovare la nuova e luminosa cometa ma l’orizzonte in quel punto era ostacolato da alcuni alberi e dalle solite nuvole.

Nelle sere successive , nonostante il disturbo del vento ed il riverbero sulla neve della forte luce lunare, otteniamo una curiosa immagine (a fianco) della C/2015 D1.

Cosa è successo? Il nucleo della cometa non esiste più . Si è polverizzato, dopo le ultime osservazioni riprese dalla sonda SOHO, a causa delle fortissime perturbazioni solari ed ora quel che rimane è questa compatta nube di particelle che illuminate e spazzate via dal vento solare si mostra agli osservatori nel cielo della sera tra le stelle di Pegaso.

Lo strano oggetto ha una dimensione angolare pari al doppio della Luna piena ed una buona luminosità tanto da rendersi visibile anche in strumenti modesti.

La stella più luminosa nel campo fotografato , inseguendo il moto della “cometa fantasma” , è la 87 Pegaso di magnitudine 5,5 mentre le tracce più deboli raggiungono la magnitudine 16,5.

Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie.

Maggiori Informazioni chiudi