Osservatorio Astronomico Sormano

Localita' Colma del Piano - 22030 Sormano (CO) Italy


Osservatorio Logo 25anni
Foto header Osservatorio Sormano
<< Torna alla galleria
Veniamo da lassù
pubblicato il: 11 ottobre 2011
Chi non si è mai soffermato a pensare, almeno una volta, alle nostre origini? Chi siamo? Da dove veniamo? Come è nata la Vita sulla Terra? All’osservatorio di Sormano è in mostra una rarissima meteorite, che costituisce un tassello importante per cercare di dare una risposta a queste domande. Tanti sono i fattori che hanno acceso la fiamma della vita e che continuano a farla bruciare .

Prima di tutto dobbiamo essere grati alla nostra Terra, perché è un pianeta collocato nel posto “giusto” del Sistema Solare, nella cosiddetta regione “abitabile”, cioè non troppo vicino al Sole da farci arrostire né troppo lontano da diventare congelati.

In secondo luogo dobbiamo ringraziare di avere nel nostro corpo gli amminoacidi, ovvero i mattoni fondamentali delle proteine, ingredienti essenziali delle cellule e quindi di ogni forma di vita.

Ebbene, nella meteorite che potrete ammirare all’osservatorio sono stati trovati degli amminoacidi e ciò rappresenta una scoperta sensazionale poiché potrebbe significare che veniamo da lassù, dagli spazi interstellari: la vita è arrivata sulla Terra attraverso le meteoriti!?

Il nome della straordinaria meteorite, caduta nel 1969 vicino al villaggio messicano di Allende, è “condrite carbonacea”, così chiamata perché è ricca di carbonio. Tra gli elementi chimici, il carbonio è quello che più di altri è in grado di formare molecole ramificate e complesse, proprio come gli amminoacidi.

Potrete osservare un frammento di questo “messaggero dello spazio” attraverso un nuovissimo microscopio stereoscopico, che si affianca al microscopio polarizzatore che da due anni ha permesso ai numerosi visitatori di ammirare le condrule, cioè le coloratissime sferule incastonate in una meteorite rocciosa.

Anche nella condrite carbonacea vedrete delle condrule e particolari inclusioni di calcio e alluminio, denominati CAI (Calcium Aluminium Inclusion). Anche loro sono speciali: avendo un’età di 4,6 miliardi di anni, sono più vecchie dei pianeti, che si svilupparono invece 10 milioni di anni dopo.

In vita vostra, quindi, non vi capiterà più di avvicinarvi a qualcosa di più preistorico delle CAI: loro sono i minerali più antichi del Sistema Solare!

Immagine: la condrite carbonacea in mostra all’osservatorio di Sormano